Descrizione

CALL-PI – Sirena autoalimentata da esterno Bentel Security CALL-PI
Sirena autoalimentata per uso esterno
Sirena autoalimentata per uso esterno gestita da microprocessore con lampada di segnalazione.

Nuovo disegno con una maggiore superficie a vista per il logo dell’Azienda (solo serie LADY).  Robusto contenitore in policarbonato resistente alle più avverse condizioni atmosferiche.

Protezione supplementare con coperchio in acciaio tropicalizzato.

2 ingressi per allarme sonoro e luminoso.

Emissione sonora modulata in frequenza, con possibilità di associare suoni diversi ai vari ingressi di allarme.

Tromba esponenziale magnetodinamica ad elevato rendimento acustico con controllo della funzionalità.

Autoprotezione contro il taglio dei fili, la rottura del filamento della lampada e l’effrazione.

Programmazione del tempo massimo di allarme

Circuito di test della batteria con esclusione del lampeggiatore a batteria bassa o inefficiente.

Semplice installazione con dima di foratura.

Conforme alle norme CEI 79-2/2a Ed. 1998;

Alloggiamento per batteria tampone da 12V, 2 Ah.

Il solido contenitore esterno, in policarbonato, è in grado di resistere alle più difficili condizioni meteorologiche e conservare nel tempo il suo aspetto originario. La particolare forma delle feritoie consente un’ottima trasmissione del suono e non con- sente invece alla pioggia battente di penetrare. Al suo interno è presente un sottocoperchio in acciaio tropicalizzato, per opporre un’adeguata resistenza meccanica ad eventuali tentativi di effrazione.

La sirena è protetta contro i tentativi di effrazione da un dispositivo antisabotaggio che agisce sia quando si cerca di asportare il coperchio esterno di policarbonato che il sottocoperchio metallico inter- no; inoltre la sirena è solidale alla parete a cui verrà fissata e la sua leva è tenuta in posizione da una vite; sarà quindi rilevato anche lo strappo della stes- sa dal muro. Questa sirena può operare nei confronti del sabotaggio in due modalità distinte: “modo normale” e “modo automatico”. In entrambe le modalità la sirena apre i contatti [AS] ed [ASG] per comunicare alla centrale il verificarsi della condizione di sabotaggio.